Oristano, verifiche sul sottopasso per il Centro Intermodale
Rfi ha chiesto indagini tecniche sulle strutture esistenti, il Comune cerca un ingegnere

Il Comune di Oristano è alla ricerca di un ingegnere per il cantiere del Centro Intermodale e il sottopassaggio che collegherà il centro alla stazione cittadina. Nel mese di dicembre, dopo la chiusura del passaggio a livello di via Baracca, i residenti avevano lamentato il disagio causato dallo sbarramento legato al progetto di realizzazione del Centro Intermodale, che di fatto impediva ai pedoni di raggiungere il resto della città con i suoi servizi.

Il professionista incaricato dovrà fare una valutazione tecnica sulle strutture esistenti e affiancare i tecnici del Comune nella fase di realizzazione del sottopassaggio, come prevede un atto adottato dal dirigente dell’Ufficio tecnico del Comune, Giuseppe Pinna. La valutazione è stata richiesta da Rfi (Rete Ferroviaria Italiana).

L’ingegnere si dovrà occupare della realizzazione di indagini documentali, sopralluogo e rilievo, eventuale piano delle indagini, del progetto di intervento, comprensivo di fasi realizzative, elaborati grafici di dettaglio e relazioni di calcolo strutturali, modellazione di rampe, scale e pensiline con relazione finale riportante l’indicazione di eventuali carenze strutturali.

Il sottopassaggio non sarà aperto 24 ore su 24: potrà essere utilizzato solo dai passeggeri in possesso di biglietto, per i treni o per gli autobus. Secondo i residenti di via Baracca, questa scelta contraddice le stesse finalità del Centro Intermodale, nato con l’intento di promuovere una mobilità sostenibile e la fruibilità urbana delle aree prossime alla stazione. Le obiezioni erano state esposte nell’incontro in Comune tra il sindaco, Andrea Lutzu, e il comitato degli abitanti della zona.

I cittadini lamentavano che supermercati, scuole, farmacie, ambulatori, chiese e la stessa stazione fossero così irraggiungibili da parte di chi si sposta a piedi o, peggio, su una sedia a rotelle. Pesanti anche i danni economici per le attività commerciali della zona, che hanno visto una drastica riduzione della clientela. Per questo il Comune ha pensato a una soluzione: un sottopassaggio nel ponte di Chirigheddu.

I lavori del Centro Intermodale, iniziati circa un anno fa, sono sospesi dal 9 marzo per le disposizioni in seguito all’epidemia da covid-19. Il cantiere, situato tra via Ghilarza e via Is Antas, si trova proprio dietro la stazione ferroviaria.

Il progetto comprende una piastra coperta per autobus, un sottopassaggio che collega il Centro alla stazione, 127 parcheggi per privati, 9 stalli per i taxi, colonnine per la ricarica di auto elettriche, parcheggi per biciclette e motocicli, e un collegamento diretto alla rotatoria che porta alla strada provinciale 95.

Mercoledì, 22 aprile 2020

L'articolo Oristano, verifiche sul sottopasso per il Centro Intermodale sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.