Oristano, in sei sorpresi a bere al bancone del bar: scattano le maxi multe della Polizia. Nell’ambito dei servizi volti a contrastare la diffusione epidemiologica da COVID-19, anche alla luce dell’imminente passaggio della Regione Sardegna dalla “Zona Arancione” alla “Zona Rossa”, la Polizia di Stato di Oristano, nello specifico, il Personale della Squadra Amministrativa della Divisione P.A.S.I.,nella mattinata odierna, ha sanzionato sei avventori più il titolare di un esercizio pubblico per aver violato normative previste dal D.P.C.M. del 02.03.2021.

Infatti, nell’ambito dei controlli, sei persone consumavano le bevande al bancone all’interno dell’esercizio pubblico, attività vietata dalla sopracitata normativa, la quale consente la sola vendita da asporto. Per i contravventori è scattata la sanzione amministrativa di euro 400; medesima sanzione è stata comminata al titolare del Bar nei confronti del quale è stata anche disposta l’ulteriore sanzione accessoria della chiusura dell’attività per cinque giorni.

Tali provvedimenti si inseriscono nell’ambito dei servizi organizzati dalla Questura di Oristano finalizzati ad assicurare il rispetto delle prescrizioni e a sanzionare i comportamenti di inosservanza delle misure anti contagio in questo momento di particolare criticità e di propagazione del virus, in cui è di preminente importanza la salvaguardia della salute dei cittadini.

L'articolo Oristano, in sei sorpresi a bere al bancone del bar: scattano le maxi multe della Polizia proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.