Covid, all'inizio di febbraio decine di inoculazioni a persone che non ne avevano ancora il diritto: finti volontari,  parenti di medici e infermieri, o familiari di rappresentanti delle forze dell'ordine

ORISTANO. «Vieni domani mattina che ti vaccino, ma non dirlo a nessuno». È andata più o meno così la vicenda dei furbetti del vaccino al poliambulatorio di via Pira a Oristano, dove nei primi dieci giorni di febbraio si sono concentrate le vaccinazioni degli over 80 della città. Finti volontari, diciottenni in salute, esponenti delle forze di polizia che sono stati vaccinati insieme alla loro famiglia con un vaccino piuttosto che con un altro, parenti di medici e infermieri che di primo mattino, secondo l’accusa, avrebbero ricevuto la loro dose senza averne diritto. A Oristano la campagna vaccinale è diventata un circo, anche se da ridere non c’è proprio nulla.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.