Oncoematologia vietata ai nuovi malati. Regione, promesse disattese

Oncoematologia a Oristano, vietata per i nuovi malati: dalla Regione promesse non mantenute
Il consigliere del Movimento 5 stelle Solinas contesta

Alessandro Solinas

“Sul reparto di oncoematologia del San Martino di Oristano da Nieddu e Solinas solo altisonanti promesse”. Questo il commento del consigliere regionale del m5s Alessandro Solinas, a seguito della risposta agli atti presentati per sollecitare una pronta risoluzione delle criticità del nosocomio oristanese, che conferma come nel reparto i nuovi malati non possono accedere. “Una serie di sterili osservazioni tecniche ben note e già affermate in numerose occasioni. Osservazioni volte in maniera praticamente esclusiva a difendere l’azione amministrativa dell’assessorato e quasi a voler stigmatizzare l’azione di chi, all’interno delle strutture sanitarie ed amministrative del territorio di Oristano, si è adoperato al fine di garantire ai malati oristanesi pari diritti”.

“Dopo due mesi da quando il Presidente Solinas e l’assessore Nieddu si erano impegnati a risolvere al più presto la questione del reparto di oncoematologia del San Martino di Oristano, arriva una doccia fredda per i tanti malati oristanesi in attesa di una soluzione alle problematiche che sono ancora costretti ad affrontare”, continua il consigliere oristanese Solinas. “I malati che aspettavano una risposta concreta ed ambivano a vedere soddisfatto il proprio diritto di curarsi ad una distanza ragionevole dalle proprie abitazioni dovranno ancora attendere. Attendere l’inerzia di una giunta regionale che preferisce pensare ad una pseudo-riforma della sanità la quale allo stato attuale garantisce esclusivamente una capillare moltiplicazione esponenziale delle poltrone e poco altro”.

“Si dovrà attendere l’esasperante lentezza di una politica autoreferenziale e sorda, il cui unico interesse appare essere la propria conservazione e non il perseguimento dell’interesse dei cittadini”, incalza Solinas. “Azione che in questo caso si dovrebbe manifestare nella rappresentazione di una volontà politica richiesta da tempo a gran voce, promessa ed ancora mai attuata, un’azione legislativa che riporti Oristano alla piena legittimità di centro prescrittore e somministratore di farmaci oncoematologici, con tutte le attribuzioni necessarie in termini di risorse e posti letto che ciò richiede”.

“É recentemente servito un giudice”, prosegue Alessandro Solinas, “per consentire alla signora R. B., suo malgrado oramai famosa, di proseguire le proprie cure ad Oristano, vicino alla propria casa e non a Nuoro come un’amministrazione sorda ed impietosa le aveva imposto. Se il suo caso è (per ora) risolto, tantissimi altri saranno i pazienti costretti ai viaggi della speranza, a fare tragitti e file interminabili lontani da casa e dai propri affetti nel momento peggiore della loro vita”.

“Tutto ciò si inquadra in una situazione ancor più critica che riguarda il San Martino di Oristano. La fine del lockdown torna a far riemergere le gravi problematiche di carenza di organico alle quali non si è ancora trovato rimedio, e che anzi stanno aggravandosi di giorno in giorno. Il sempre più esiguo numero di medici in pianta organica dovuto alle mancate sostituzioni non può che creare enorme disagio all’utenza dell’ospedale di Oristano, una struttura che ormai si regge esclusivamente sulla professionalità e la grande abnegazione degli operatori sanitari rimasti in servizio”.

Giovedì, 18 giugno 2020

L'articolo Oncoematologia vietata ai nuovi malati. Regione, promesse disattese sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie