Oncoematologia. “Pazienti vessati e medici intimiditi: ora basta”

Oncoematologia. “Pazienti vessati e medici intimiditi: ora basta”
Ospedale San Martino, interviene il segretario regionale di Articolo Uno, Luca Pizzuto

“La mancata assistenza oncologica a due malati oristanesi ed il loro trasferimento a Cagliari non sono accettabili in un Paese normale e minimamente civile. Ora basta”. Dopo la richiesta di dimissioni dell’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu, da parte del responsabile del Dipartimento Sanità regionale del movimento Articolo Uno, Bruno Palmas, ora interviene anche il segretario regionale del movimento, Luca Pizzuto.

“Invece di alleviare le sofferenze, talvolta drammatiche, che affliggono le persone che si rivolgono al presidio sanitario di Oristano, le disposizioni dell’assessore aegionale alla Sanità producono danno su danno, mortificando aspettative, calpestando diritti, violando l’etica professionale dei medici e la loro autonomia e la loro professionalità”, scrive Luca Pizzuto. “Cosa dobbiamo ancora vedere e cosa deve ancora succedere perché la normalità dell’assistenza ai malati oncologici della provincia di Oristano sia ripristinata?”

Il segretario regionale di Articolo UNO definisce “pretestuose e del tutto infondate” le motivazioni che il presidente della Giunta regionale Solinas e l’assessore Nieddu nel loro comunicato hanno opposto all’attività degli oncoematologi oristanesi, per giustificare la sospensione della attività rispetto ai nuovi casi oncologici che dovessero verificarsi in provincia.

“La struttura di Immunoematologia e di Medicina trasfusionale nella quale operano i medici coinvolti in questa vicenda”, sottolinea sempre il segretario regionale Pizzuto, “ha ufficialmente e formalmente tutte le carte in regola per eseguire le prestazioni che l’assessore ha intenzione di sospendere e non si capisce quale sia la ratio, se pure ci fosse, che ispira questa assurda posizione. Noi chiediamo rispetto per i medici e per la loro professionalità, e chiediamo che l’Ordine dei medici agisca rapidamente a tutela dei suoi iscritti. Il diritto di accedere a quelle prestazioni è stato calpestato e negato: chi di dovere ne accerti le reponsabilità”.

Pizzuto conclude ribadendo la richiesta di intervento del ministro Speranza per ripristinare gli elementari diritti dei cittadini e annuncia adeguate iniziative – politiche e non – finalizzate a rimuovere dai loro ruoli tutti coloro che in questa buia vicenda abbiano sresponsabilità oggettive, dai funzionari fino all’assessore Nieddu, se sarà necessario. “I danni”, conclude Pizzuto, “sono già troppi. Ora basta”.

Lunedì, 20 aprile 2020

L'articolo Oncoematologia. “Pazienti vessati e medici intimiditi: ora basta” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie