Sono 23 i casi di variante Omicron già accertati nell’isola, 18 nelle ultime ore che si aggiungono ai 5 dei giorni scorsi. Solo 3 quelli individuati a Cagliari, gli altri sono tutti concentrati a Sassari e nel nord Sardegna, proprio nelle zone dove è stato rilevato il primissimo caso, un passeggero di un volo Roma-Alghero in arrivo dal Sudafrica.

Intanto, nel pieno delle festività natalizie, è allarme in tutto il mondo. In italia, prima di tutto, dove si intensificano le voci sul probabile ritorno della dad a gennaio e si riflette su possibili misure da mettere in atto dopo le feste. Ma anche nel resto d’Europa la situazione è complicata. Sabato in Francia si sono registrati oltre 104mila contagi in un giorno, precisamente 104.611, mentre esattamente una settimana prima i contagiati erano stati 58.536. Macron ha convocato per oggi una serie di riunioni d’emergenza, per discutere dei prossimi passi da fare: alcuni esperti chiedono di ritardare il rientro dalle vacanze scolastiche e qualcuno parla anche dell’ipotesi di reintrodurre il coprifuoco.

Omicron è invece già prevalente nel Regno Unito, dove l’ultimo dato disponibile è quello di venerdì, quando era stato raggiunto un nuovo record con oltre 122mila contagi. Da oggi in Scozia, Galles e Irlanda del Nord sono entrate in vigore restrizioni mirate ad arginare i contagi, mentre per l’Inghilterra il premier Boris Johnson non ha annunciato misure.

 Diversa la situazione della Germania, dove domenica sono stati riportati 10.100 casi in 24 ore. Si tratta di un dato in calo, ma il Robert Koch Institute avverte che il numero potrebbe restituire un quadro incompleto visto che in coincidenza con le feste vengono effettuati meno test

L'articolo Omicron corre anche in Sardegna: casi a quota 23, massima allerta proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.