Il giovane è stato scoperto dagli agenti della Squadra Volanti della questura

CAGLIARI. Una bombola del gas trasformata in nascondiglio per la droga, all’interno quasi 1,4 chili di marijuana. chilo di droga. Arrestato per detenzione a fini di spaccio l'ingegnoso pusher, ma anche per evasione dai domiciliari. Nella serata di ieri 22 novembre un equipaggio della Squadra Volante, mentre transitava in Via Podgora ha notato e riconosciuto il 23enne Vittorio Piras, cagliaritano con precedenti e attualmente sottoposto al regime di detenzione domiciliare, mentre era intento a colloquiare con una coppia di pregiudicati.

Gli agenti lo hanno fermato e dopo aver constatato effettivamente l’inottemperanza da parte del recluso alla misura restrittiva, hanno effettuato anche la perquisizione presso la sua abitazione, ben sapendo la natura dei precedenti del giovane. Dal controllo, infatti, è stata rinvenuta la somma di 547 euro, suddivisa in banconote di piccolo taglio, divisa in diverse zone della casa all’interno di piccoli contenitori. Ma ciò che non è sfuggito agli agenti è che all’interno dell’appartamento si sentiva un forte e acre odore tipico della marjuana.

Da uno scrupoloso e attento controllo, all’interno di una piccola bombola del gas vuota, dove era stato ricavato uno sportellino, sono state trovate 12 buste di plastica contenenti circa 1,4 chili di marijuana, mentre dentro una capsula ricaricabile del caffè, ad è stata trovata cocaina suddivisa in 12 dosi pronte per essere vendute. Vittorio Piras è stato arrestato per il reato di evasione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

image MARIO ROSAS -2.jpg

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.