Cuglieri

Sono arrivati da tutta la Sardegna per celebrare il patrono San Matteo Apostolo 

Un pellegrinaggio nella campagna di Cuglieri devastata dal grande rogo dello scorso 24 luglio e una messa per celebrare il patrono.

Oltre 150 finanzieri, provenienti da tutta la Sardegna, insieme alle loro famiglie oggi hanno commemorato San Matteo Apostolo, portando la loro solidarietà nei comuni del Montiferru.

I militari hanno percorso 8 chilometri lungo tra il paesaggio sfregiato dal fuoco e terminato il cammino nella Basilica di Santa Maria della Neve, dove il cappellano militare del comando regionale della Guardia di finanza della Sardegna, don Gianmario Piga, ha tenuto la celebrazione eucaristica.

Al termine dell’evento, i finanzieri presenti e le loro famiglie hanno potuto visitare il chiostro dell’ex seminario del Sacro Cuore.

Qui il comandante regionale della Guardia di finanza, generale di divisione Gioacchino Angeloni, ha ringraziato i presenti, tra i quali il prefetto di Oristano Fabrizio Stelo, il sindaco di Cuglieri per la collaborazione fornita ai fini dell’organizzazione, gli altri sindaci dei comuni del Montiferru presenti e tutti i finanzieri in servizio e in congedo che hanno voluto partecipare al momento di solidarietà.

Finanziari a Cuglieri per San Matteo - chiesa 2
Un momento della messa
Finanziari a Cuglieri per San Matteo - chiesa
I presenti nella Chiesa di Santa Maria della Neve

Domenica, 26 settembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.