In fila davanti all’hub ex Audi sperando nella prima somministrazione. E in molti, senza essere over 80 o categorie fragili, ci riescono 

OLBIA. Ci sono quelli che ci provano a prescindere e ci sono quelli che, raggiunti da un silenzioso e misterioso tam tam su qualche chat di whatsapp o simili, chiudono l’ufficio in anticipo o mollano il pranzo a metà e si dirigono in tutta fretta verso l’hub vaccinale.

Sperano in una dose di Pfizer o Astrazeneca avanzata. Perché, come ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo, nominato commissario all’emergenza coronavirus dal governo di Mario Draghi, «se ci sono classi prioritarie che possono ricevere il vaccino bene, altrimenti si va su classi vicine o sennò chiunque passa va vaccinato. Questo bisogna fare».

E nell’hub di Olbia lo fanno, perché gettare via vaccini avanzati e inutilizzabili di lì a poco sarebbe un delitto. Diversi ce l'hanno fatta, senza essere voer 80 o categorie fragili. 

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.