Sotto accusa c’è la Provincia. Inutilizzabili anche i laboratori tecnici occupati dalle classi che svolgono la Dad

OLBIA. Aria di rivolta all’istituto tecnico Deffenu: da dicembre non ci sono aule a sufficienza per gli studenti che, già penalizzati dalla didattica a distanza, ora che a turno frequentano in presenza, sono impossibilitati a utilizzare i laboratori di chimica, informatica, nautico, perché gli stessi locali devono essere utilizzati come aule per le classi in Dad, ospitando i docenti e gli alunni che hanno diritto, comunque, a frequentare in presenza.

Protestano i genitori eletti nel Consiglio d’istituto. Nel mirino c’è la Provincia. 

 

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.