L'imbarcazione si è adagiata su un banco di sabbia: nessun danno allo scafo e nessuno sversamento in mare

OLBIA. Un peschereccio di 26 metri, il "Tramontana" proveniente da Alghero e diretto in un cantiere di Cala Saccaia si è arenato su un banco di sabbia nel primo pomeriggio di oggi, 31 marzo. 

Secondo la prima ricostruzione una cima è finita nell'elica determinando lo spegnimento del motore. L'imbarcazione è andata a finire su un banco di sabbia, tra i filari di cozze e i cantieri nautici, inclinandosi sul lato sinistro. Il comandante del Tramontana ha attivato subito i soccorsi e ha chiesto l'intervento dei sommozzatori che hanno confermato la presenza della cima nell'elica. 

La Capitaneria di porto è intervenuta come atto dovuto, diffidando il comandante del peschereccio a prendere tutte le misure necessarie per prevenire il pericolo di inquinamento. 

Dagli accertamenti eseguiti dai sommozzatori non ci sono danni allo scafo e nemmeno sversamenti di sostanze inquinanti. 

Le operazioni di disincaglio del peschereccio ripartiranno nelle prime ore del mattino,  con l'arriivo dell'alta marea. 

 

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.