Occhi elettronici con cui avrebbe potuto controllare i propri durante il lavoro, da casa o dal telefono. Così aveva trasformato il suo bar di Sestu in un “Grande Fratello”, con un impianto di sorveglianza al suo interno. Peccato che questo è vietato dallo statuto dei lavoratori. Che non possono vigilare i propri dipendenti con strumenti audiovisivi.

Avrebbe potuto farlo in realtà rispettando alcune garanzie di legge poste a tutela dei suoi dipendenti, con espressa autorizzazione dell’Ispettorato del Lavoro oppure in virtù di un accordo sindacale. Secondo le informazioni dei militari, nulla di tutto questo è mai avvenuto ed i carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Cagliari hanno contestato al titolare una multa da  387 euro che una volta pagata e previa rimozione dell’impianto avrebbe trasformato l’illecito da penale ad amministrativo. Non l’ha pagata e il procedimento penale andrà avanti.

 

L'articolo Occhi elettronici per controllare i dipendenti: nei guai gestore di un bar a Sestu proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.