Lo ha comunicato l'unità di crisi al sindaco del paese

NURRI. Altre diciotto persone residenti a Nurri sono risultate positive al covid 19. Lo ha comunicato l'unita' di crisi dell' Azienda tutela della salute (Ats) ad Antonello Atzeni il sindaco del paese del Sarcidano. Le diciotto persone, che l' altro giorno hanno fatto il tampone, sono venute a contatto con i due ragazzi di Nurri, poco piu' che ventenni, reduci da una breve vacanza in Spagna, risultati positivi.

Questa mattina 25 agosto il personale medico dell'Ats effettuera'  la visita domiciliare delle persone risultate positive per constatare lo stato di salute. Intanto le persone non ancora "tamponate", venute a contatto con i due giovani sono state invitate, con o senza sintomi, a rivolgersi al medico di base che provvedera' a contattare l' unita' di crisi. Le persone che hanno dei dubbi,  sono state invitate a mettersi in isolamento fiduciario in  attesa dei prossimi tamponi.

"La situazione e' sotto controllo - rassicura il sindaco Atzeni-. Invito tutta la cittadinanza a mantenere la calma e ad osservare e rispettare scrupolosamente tutte le disposizioni nazionali e regionali e ad utilizzare le mascherine nei luoghi al chiuso e all' aperto in piazze e nei luoghi dove  dove  si presentino lossibilita' di assembramenti e a igienizzare di frequente le mani"

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.