Oristano

Il coordinatore provinciale Santucciu: “Oggi il sindaco è Lutzu”. E l’assessore regionale Salaris aggiunge: “La priorità è la coalizione”

Da oggi gli ex esponenti di Fortza Paris nel Consiglio comunale di Oristano passano ufficialmente ai Riformatori Sardi. Andrea Muru, Giulia Solinas e Davide Tatti – che a metà dicembre avevano lasciato il gruppo di Fortza Paris e avevano aderito al misto – vanno così a fare compagnia a Veronica Cabras, coordinatrice cittadina dei Riformatori. E se finora la formazione politica presieduta da Mara Lai a Palazzo degli Scolopi aveva un solo assessore, Gianfranco Licheri, ecco che arrivano anche il vicesindaco Massimiliano Sanna e l’assessora Carmen Murru. I Riformatori rafforzano quindi la loro presenza in aula e all’interno dell’esecutivo, lanciando un chiaro segnale in vista delle imminenti amministrative.

“Questo matrimonio si fa”, ha esordito stamane in conferenza stampa il coordinatore provinciale dei Riformatori, Andrea Santucciu. “Ora dobbiamo lavorare duramente perché vogliamo contribuire alla conferma dell’amministrazione comunale che sta guidano con successo Oristano. Il perimetro della coalizione in vista delle prossime amministrative deve essere quello regionale. Sulla scelta del candidato sindaco è bene precisare che oggi il primo cittadino è Andrea Lutzu”.

“L’interesse primario deve essere preservare la coalizione di centrodestra”, ha dichiarato l’assessore regionale dei Lavori Pubblici e coordinatore regionale dei Riformatori Aldo Salaris, “è prematuro parlare di candidato sindaco. Certamente noi, che siamo un partito in movimento, oggi siamo più forti, ma le sfide non finiscono qui”.

“Chi arriva”, ha sottolineato la coordinatrice cittadina Veronica Cabras, “porta il suo vissuto, novità e idee. Questo è uno stimolo per tutti”.

Davide Tatti, Carmen Murru, Gianfranco Licheri, Aldo Salaris, Veronica Cabras e Massimiliano Sanna
Davide Tatti, Carmen Murru, Gianfranco Licheri, Aldo Salaris, Veronica Cabras e Massimiliano Sanna

“Abbiamo risorse umane che possono ricoprire la carica di sindaco”, ha detto l’ex coordinatore cittadino di Fortza Paris, Mauro Solinas, “ma il candidato lo decide l’intera coalizione. Cercheremo il migliore accordo per tutti”. Solinas non ha nascosto un pizzico di emozione: “Quando si accetta una nuova sfida è sempre un momento di grande gioia, ma è giusto prima di tutto ringraziare la casa che lasciamo. Siamo cresciuti con Fortza Paris, ora è tempo di voltare pagina. Lo facciamo con tutti i nostri consiglieri e assessori, ma non solo. Vogliamo incidere e proporre una lista di ragazzi capaci, che saranno in grado di far crescere la città”.

“Siamo cresciuti tanto a Oristano”, ha dichiarato la presidente dei Riformatori Sardi, Mara Lai, “lo abbiamo fatto grazie al contributo della nostra coordinatrice cittadina Veronica Cabras e a quello dell’assessore Gianfranco Licheri. Oggi arrivano forze fresche, significa che la nostra proposta è valida. L’attuale amministrazione comunale merita una conferma”.

“Questa non è un’operazione elettorale”, ha aggiunto il consigliere regionale Michele Cossa. “Il nostro è un progetto concreto che ha cuore, testa e gambe in Sardegna. Oggi celebriamo un momento importante. Questo è un arricchimento che per importanza va oltre i confini di Oristano”.

Tra gli interventi anche quello dell’assessore comunale all’Ambiente, Gianfranco Licheri: “Il nostro gruppo ha fatto tanto per questa amministrazione”, ha detto l’esponente della Giunta Lutzu, “oggi accogliamo gli amici di Fortza Paris, sono certo che il loro arrivo arricchirà i Riformatori. Abbiamo una scadenza molto importante a giugno. Cosa dire, fortza paris“.

“Grazie perché ci avete accolto”, il commento dell’ex capogruppo in Consiglio comunale di Fortza Paris, Davide Tatti. “Uniamo due grandi forze per progetti e modo di vivere la politica all’interno dell’aula consiliare”.

Diversi gli amministratori comunali ed ex sindaci presenti in sala per celebrare il matrimonio politico. Tra loro il vicesindaco di Oristano, Massimiliano Sanna, l’assessora comunale Carmen Murru, Andrea Casu, sindaco di Santa Giusta, Stefano Licheri, primo cittadino di Ghilarza, ma anche l’ex sindaco di Cuglieri Gianni Panichi. In sala erano presenti anche il presidente dell’Istar Maurizio Casu e il consigliere di amministrazione dell’ente, Roberto Picchedda.

Venerdì, 18 febbraio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.