Un nubifragio, l’ennesimo che devasta la Sardegna dall’inizio dell’autunno, si è abbattuto nel tardo pomeriggio nel sud Sardegna. “La situazione è veramente disastrosa” scrive il sindaco di Mandas Umberto Oppus sulla sua pagina Facebook, postando le foto e chiamando in soccorso la Regione. “Ho firmato l’ordinanza per intervenire con i nostri mezzi, aspettando l’intervento della Regione”, scrive ancora. Oppus, appena qualche giorno fa, aveva dichiarato lo stato di calamità naturale proprio a causa delle incessanti piogge che avevano costretto addirittura a interrompere il traffico sulla linea ferroviaria Mandas-Isili. “Da oggi pubblichiamo avviso per le segnalazioni degli imprenditori agricoli”, aggiunge  Oppus, mentre è quasi impossibile raggiungere il paese dalle campagne a Causa della situazione disastrosa delle strade rurali.

Negli stessi minuti, una bomba d’acqua si è abbattuta su Baressa e Baradili: strade e abitazioni allagate, traffico interrotto, decine di richieste di soccorso, campi completamente sommersi dall’acqua.

L'articolo Nubifragio devasta campi e strade nel sud Sardegna: Mandas in ginocchio, bomba d’acqua a Baressa e Baradili proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.