A Napoli.Giuseppe,'con covid a rischio casa mamma e miei sogni'

(ANSA) - NAPOLI, 12 MAR - Il padre ha chiesto un mutuo per l'abitazione dove vivono ma che a causa della crisi causata dal Covid non è riuscito più a pagare e lui, per aiutare la famiglia e a pagare i 30mila euro chiesti dalla banca, ha avviato un raccolta fondi sul web (su buonacausa.org), per salvare "la casa di mamma".

Il ragazzo si chiama Giuseppe Novissimo e ha 26 anni: per spiegare il perché di quest' iniziativa ha raccontato in un messaggio pubblicato sulla piattaforma la sua storia e condiviso i ricordi della sua infanzia, legati indissolubilmente a quella casa nel centro storico di Napoli che ora la sua famiglia, per poche decine di migliaia di euro, rischia di perdere.

Il padre di Giuseppe è un operatore economico che lavora nel settore della ristorazione, quello più colpito dagli effetti provocati dalla pandemia da Covid, soprattutto nelle città d'arte qual è Napoli.

La raccolta sta andando avanti e certamente Giuseppe non si aspetta di raccogliere così tutta la somma necessaria: "Molti stanno donando, anche pochi euro possono aiutarci. Il momento è difficile - continua - ma mi sto accorgendo che, malgrado i tempi bui che stiamo vivendo, c'è ancora gente disposta ad aiutare chi è finito in difficoltà a causa del virus, e questo mi sta dando fiducia". (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.