Neoneli: aiuti a chi studia, dalle materne fino all’università
Il Comune investe oltre 43mila euro: “L’istruzione costruisce il futuro”

L’uscita da scuola. Foto di Anna Gloria Mannoni

Importante intervento del Comune di Neoneli a sostegno degli studenti: l’amministrazione guidata dal sindaco Salvatore Cau ha approvato un piano per il diritto allo studio che prevede tredici linee di intervento, per una spesa complessiva di oltre 43mila euro.

Il piano mira ad incoraggiare bambini e ragazzi di Neoneli – ottantasei in tutto, tra scuola materna (cinque alunni), scuola primaria (diciassette), scuola secondaria di primo (tredici studenti) e di secondo grado (ventisette, e universitari (ventiquattro) – a portare fino in fondo il percorso di studio. Sarà incoraggiato anche il miglior profitto scolastico attraverso contributi di merito, borse di studio e premi di laurea per gli studenti dalla terza classe della scuola secondaria di primo grado sino all’università.

Sono previsti anche interventi sui costi di trasporto per gli alunni pendolari delle scuole superiori, e rimborsi delle spese di viaggio per gli universitari che abitano nei centri in cui studiano (a Cagliari, a Sassari ma anche fuori dall’isola): un aiuto economico alle famiglie e un incentivo per un più frequente ritorno a casa e quindi per rinsaldare il legame dei giovani neonelesi con il paese.

Rientrano nel piano un contributo forfettario per le spese di affitto, libri di testo gratuiti per le scuole dell’obbligo e per le secondarie di secondo grado, contributi per attività extrascolastiche formative e ricreative (viaggi di istruzione, eventi ludico-ricreativi, visite guidate con finalità culturali). Si sta già organizzando, di concerto con il dirigente scolastico, anche un progetto di orientamento scolastico con professionisti del settore.

Completa il quadro degli impegni un contributo di tremila euro all’Istituto comprensivo di Samugheo, interamente da fondi del bilancio comunale, a sostegno delle spese per la didattica, il miglioramento della formazione e l’approfondimento culturale degli alunni della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della secondaria di primo grado.

Nelle prossime settimane il Comune pubblicherà i bandi relativi alle borse di studio, ai rimborsi delle spese di viaggio e ai contributi per l’affitto.

Salvatore Cau

“Formazione e istruzione sono tra i principi fondamentali della nostra società, alla pari dei diritti alla sanità e alla mobilità, sanciti dalla Costituzione e fondativi dell’Autonomia della Sardegna”, sottolinea il sindaco Salvatore Cau. “La situazione della scuola nell’Isola è però preoccupante: la nostra regione è distanziata di nove punti e mezzo dalla media nazionale, che si attesta sul 14,5 per cento. La Fondazione Open Polis, sempre molto puntuale nel fotografare la situazione giovanile sotto il profilo dell’istruzione, ci dice che gli abbandoni scolastici sono in aumento, soprattutto nel sud e nelle isole, con la Sardegna che svetta con la percentuale più elevata (23 per cento), seguita dalla Sicilia (22 per cento) e dalla Calabria (20 per cento)”.

“A peggiorare la situazione sarda è poi la condizione delle aree interne”, prosegue Cau, “dove mandare i figli a scuola implica un maggiore dispendio di energie psicofisiche per i ragazzi e sacrifici economici per le loro famiglie. Famiglie che, tra l’altro, sempre più spesso preferiscono trasferirsi nei centri maggiori dove mandare i figli a scuola è più semplice e conveniente, contribuendo così allo spopolamento dei paesi dell’interno, come Neoneli”.

“Per tutte queste ragioni”, conclude il primo cittadino del paese del Barigadu, “come amministrazione comunale ci sentiamo in dovere di portare avanti una politica fortemente incentrata sul diritto allo studio. Perché, come recita l’articolo 34 della Costituzione, la scuola è aperta a tutti, l’istruzione inferiore è obbligatoria e gratuita, e i capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi”.

Venerdì, 23 aprile 2021

L'articolo Neoneli: aiuti a chi studia, dalle materne fino all’università sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.