Il piccolo è stato trasportato all'ospedale Bambino Gesù

ROMA. Si è concluso intorno alle 17.20 di oggi 8 gennaio il trasporto sanitario urgente effettuato da un C-130J della 46^ Brigata Aerea dell'Aeronautica Militare, dall'aeroporto di Elmas a Cagliari, a quello di Ciampino, per riprendere per un neonato di 20 giorni in imminente pericolo di vita. I medici del Presidio Ospedaliero «Duilio Casula» di Monserrato riscontrando un quadro clinico complesso del piccolo paziente, interessato da ustione e risultato positivo al virus Sars-CoV2, hanno allertato la Prefettura di Cagliari per attivare il trasporto d'urgenza all'Ospedale pediatrico «Bambino Gesù» di Roma. Sul velivolo è stata imbarcata l'ambulanza con a bordo il neonato all'interno della culla termica, un suo familiare e un'equipe medica. La particolare ambulanza «a pressione negativa» ha contribuito a prevenire il rischio da contagio e a consentire il rispetto delle procedure e misure precauzionali connesse all'emergenza sanitaria Covid-19. Una volta che il velivolo militare è atterrato a Ciampino, il piccolo paziente è stato trasportato immediatamente in ambulanza all'Ospedale «Bambino Gesù» della Capitale. (Ansa).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.