I 46 ricoveri in più in sole 24 ore nei reparti Covid registrati ieri in Sardegna fanno schizzare la percentuale di occupazione dei posti letto nell’isola al 26%, con un secco 3% in più, difficile da gestire in un momento in cui gli ospedali sono decisamente e disperatamente sotto pressione, nonostante la curva dei contagi stia calando in tutta Italia e si stia anche se lentamente stabilizzando anche nell’isola.

Va meglio invece, secondo i dati rilevati da Agenas, sul fronte terapie intensive, in calo dell’1% e che si attestano quindi al 15% di riempimento, leggermente al di sotto della seconda soglia di allarme (la prima è fissata al 10%).

Per quanto riguarda i vaccini, in Sardegna risulta vaccinato l’82,5% dei residenti, cioè 1.319.237 con doppia dose su poco meno di 1,6 milioni.

Le prime dosi sono circa mille al giorno, i booster – cioè i richiami con terza dose – sono stati già fatti dal 61,6% dei sardi over 12 e le dosi pediatriche coprono al momento il 40,5% dei bambini fra i 5 e gli 11 anni.

 

L'articolo Negli ospedali della Sardegna è sempre peggio, sale la pressione Covid proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.