Blitz dei carabinieri, due in carcere e tre ai domiciliari

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 20 MAR - Cinque persone sono state arrestate dai carabinieri di Palmi per il favoreggiamento di Domenico Romeo, il latitante di Sinopoli catturato nel febbraio dello scorso anno a Sant'Eufemia d'Aspromonte dove si era rifugiato e dove si trovava con la moglie e il figlio.

Gli arresti sono stati fatti in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gup su richiesta della Dda di Reggio Calabria. In carcere sono finiti i fratelli Antonio e Francesco Alvaro, di 22 e 23 anni mentre ai domiciliari Domenica Alvaro, di 33 anni, Biagio Versaci (47), e la moglie di quest'ultimo, Maria Francesca Cammaroto (40).

Il blitz è scattato stamane all'alba dopo che il procuratore Giovanni Bombardieri, l'aggiunto Gaetano Paci e il pm Giulia Pantano hanno chiuso il cerchio sui favoreggiatori di Romeo che, per sei mesi si era reso irreperibile ed era ricercato dalla Dda di Genova per traffico internazionale di stupefacenti aggravato dalle finalità mafiose nell'ambito dell'indagine "Buon vento genovese" della guardia di finanza.

L'inchiesta, che ha portato agli arresti di oggi, ha consentito di scoperchiare l'articolato ed organizzato sistema messo a punto dagli indagati per favorire la latitanza di Romeo. Un sistema che ha garantito a quest'ultimo di potersi incontrare pure con i suoi familiari.

Attraverso movimenti e trasbordi da un'autovettura all'altra, infatti, sua moglie Angela Lirosi, il figlioletto di soli 17 mesi e anche i genitori di Romeo venivano condotti sino al covo del latitante.

Stando alle indagini, il latitante aveva a disposizione un immobile di proprietà di Domenica Alvaro ma anche telefoni dedicati con cui comunicare con i suoi familiari. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.