Nella tarda serata dello scorso 06 marzo, la motonave SORMOVSKIY-3057, battente  bandiera russa e con equipaggio di 11 persone, sempre di nazionalità russa, è stata fermata nel porto di Oristano a seguito  di ispezione condotta dal team specializzato Port State Control della Capitaneria di Porto di Cagliari. L’ispezione rientra nell’ambito delle attività di controllo alle navi mercantili straniere  che approdano presso i porti nella giurisdizione della Direzione Marittima di Cagliari, nel corso delle quali viene verificato il rispetto delle Convenzioni applicabili alle unità  impegnate in viaggi internazionali.  La finalità è quella di accertare le condizioni di sicurezza delle navi, di vita e di lavoro  degli equipaggi imbarcati, oltre alla protezione dell’ambiente marino dagli inquinamenti. Il provvedimento di fermo amministrativo è scattato dopo un’attenta ed approfondita ispezione durata sino a tarda sera, durante la quale sono state riscontrate gravissime 
carenze correlate alla sicurezza della navigazione. 
In tutto le non conformità riscontrate sono state 15 (quindici), di cui 8 (otto) motivo di  fermo nave, tant’è che, valutata la gravità delle deficienze riscontrate, è stata 
disposta una verifica addizionale al sistema di gestione della sicurezza prima della partenza della nave da parte degli ispettori dell’Amministrazione di bandiera. 
Su disposizione della Capitaneria di Porto la nave non potrà ripartire dal Porto di Oristano sino a quando non saranno ristabilite le necessarie condizioni di sicurezza 
di bordo, e solamente dopo che sarà stata nuovamente ispezionata dal nucleo Port State Control. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.