Più di 6.000 voli sono stati cancellati in tutto il mondo durante il lungo fine settimana di Natale e altre migliaia sono stati ritardati per la variante Omicron del Covid.  Ad aggravare il caos dei viaggi negli Stati Uniti, il maltempo nell’ovest del Paese.

Secondo il sito web di monitoraggio Flightaware.com, sabato sono stati cancellati quasi 2.800 voli in tutto il mondo, inclusi più di 970 provenienti da o diretti verso aeroporti statunitensi, con oltre 8.000 ritardi. Venerdì ci sono state circa 2.400 cancellazioni e 11.000 ritardi, mentre le cancellazioni di domenica hanno superato le 1.500.

Piloti, assistenti di volo e altri dipendenti sono in malattia o in quarantena dopo l’esposizione a Covid, costringendo Lufthansa, Delta, United Airlines, JetBlue, Alaska Airlines e molti altri vettori a corto di personale a cancellare i voli durante uno dei periodi di punta dell’anno.

Leggi su https://www.agi.it/estero/news/2021-12-26/centinaia-migliaia-persone-non-sono-riuscite-tornare-casa-natale-15030333/

L'articolo Natale, rientro a casa impossibile per centinaia di migliaia di persone proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.