Niente da fare per il Cagliari di Walter Mazzarri, l’ex di lusso che esce sonoramente battuto dallo stadio Maradona di Napoli. Partita a senso unico dove gli uomini di Spalletti hanno comandato il gioco dall’inizio alla fine. Cagliari schierato molto prudentemente dal tecnico che ancora una volta ha mostrato i limiti del gioco, della difesa e del centrocampo, sempre in sofferenza davanti alla supremazia territoriale dei partenopei. Un classico due a zero che conferma il Napoli capolista e condanna il Cagliari nelle zone basse della classifica.

C’è tanto da lavorare per mister Mazzarri che a Napoli ha cercato di rafforzare la linea difensiva a discapito della linea avanzata, con risultato deludente e poco incisivo, in pratica il Cagliari non è stato mai pericoloso per la porta del Cagliari. L’ennesima sconfitta che certifica l’inconsistenza di una squadra che ancora non ha trovato una filosofia di gioco efficace. Per la cronaca, i marcatori del Napoli sono stati Osimhen e Insigne su rigore, per il Cagliari un solo tiro in porta contro i sette del Napoli. Mazzarri ha tanto da lavorare e la prossima gara interna contro il Venezia sa già di ultima spiaggia.

L'articolo Napoli-Cagliari 2-0, il Cagliari perde con un gioco rinunciatario: la tattica difensiva di Mazzarri porta a un altro ko proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.