My land: tutto pronto per la suggestiva sfida tra le colline della Marmilla
Le informazioni utili sull’evento del Consorzio turistico Due Giare

My Land

In novanta fra una settimana, di corsa o a piedi, fra le colline, i boschi e gli altopiani della Marmilla. Passeranno vicini a nuraghi, chiese e monumenti e calpesteranno i selciati dei centri storici di dodici comuni del territorio e dei centri vicini.

Un ottimo successo di iscrizioni per la terza edizione della “MyLand Ultra Trail”, che dal 5 all’8 marzo prossimi diventerà “MyLand Cross Experience”, organizzata dal Consorzio turistico “Due Giare”.

Gli iscritti
Gianni Mureddu, della società della società “Sardegna Trail Running”, che si occuperà della parte tecnica della manifestazione, è molto soddisfatto: “Un buon numero di iscritti. Un dato, che ci conforta. Siamo molto contenti, perché decine di appassionati del trail da tutta la Sardegna, e non solo, hanno scelto di partecipare a Myland Cross Experience nonostante questo periodo di incertezza. Sono numeri, che abbiamo raggiunto in situazioni di normalità e senza l’emergenza sanitaria mondiale in corso”. Sempre Mureddu ha spiegato il senso dell’iniziativa: “Una sorta di cammino, un viaggio a piedi, anche se ci sarà chi la farà anche di corsa. Il fine è proprio la conoscenza del territorio, viverlo a piedi proprio per conoscerlo meglio”. Lo ha seguito Lino Zedda, presidente delle “Due Giare”: “Non ci saranno pubblico e iniziative collaterali, ma ci aspettiamo che ogni partecipante apprezzi le bellezze del nostro territorio e ne diventi poi un comunicatore e un promotore”.

Lino Zedda

Il percorso
In totale di 120 chilometri, di corsa o camminando appunto e, si snoderà principalmente sul territorio dei comuni del Consorzio con quattro tracciati di 30 chilometri ciascuno utilizzando il modello, cosi detto “a margherita”, fino alla composizione di un quadrifoglio. Scelti anche i tracciati: la Giara, gli ulivi, Santa Lucia e Barumele. Ogni partecipante potrà scegliere nella stessa giornata se percorrere 30 o 60 chilometri. Mureddu ha aggiunto: “La manifestazione non presenta difficoltà tecniche particolari, oltre alla lunghezza dei percorsi e alla fatica. Solo l’uso del Gps nel seguire le tracce può rappresentare una difficoltà in più”. Le tracce, da seguire appunto tramite il Gps, saranno rese note dall’organizzazione a tutti gli iscritti qualche giorno prima della manifestazione. Percorsi dunque non segnalati, anche se faranno tappa nei siti culturali e ambientali, ma anche nei centri storici di ciascun comune.

Il quartier generale
La sua sede sarà il Centro Servizi di Albagiara, sede di Myland, situato in località Urraba, di proprietà del Consorzio Due Giare, con ciclofficina, Bike rental e tutti i servizi del progetto, luogo di partenza e di arrivo della manifestazione. Nello stesso quartier generale, sempre presidiato, sarà possibile ricevere assistenza, fermarsi a riposare o a dormire al coperto, sarà quindi anche Check Point unico. Di questa parte logistica si occuperà la società “Adrenalinas” gestore del centro servizi Myland di Albagiara, con la supervisione di Giorgio Spiga.

Il messaggio
Un’iniziativa, che diventa ancora più importante in un momento difficile come quello attuale, alle prese con il Coronavirus. Lo ha sottolineato sempre il presidente Zedda: “Vogliamo lanciare un messaggio di speranza: siamo certi di uscire da questa situazione e ricominciamo con le attività, anche se in maniera diversa, ma sicuramente si ricomincia”.

Partenza e circuito
Tutta la manifestazione si svolgerà nel pieno rispetto della normativa “anti-Covid”. Partenze scaglionate e distanziate al mattino, vietata ogni forma di assembramento. D’obbligo la mascherina anche quando durante il percorso del trail alcuni iscritti dovessero decidere di camminare insieme.

Il regolamento
Ecco tutto il regolamento completo per gli atleti, con pieno rispetto, appunto, di tutte le norme per il contenimento del Coronavirus.

All’evento sportivo MyLand Cross Experience si può partecipare se si è in possesso, al momento della partenza, di certificato medico per attività sportiva anche non agonistica. Tale certificato, rilasciato da un medico abilitato come previsto dal D.M. del 18/02/1982, dovrà essere valido almeno sino al 9 marzo 2021. Per partecipare si dovrà produrre un’autocertificazione in cui si attesta di non aver avuto contatti con persone positive al covid19 e di non avere sintomi riconducibili alla malattia.
L’itinerario si percorre in modalità individuale, ma nulla vieta a due o più atleti/e conviventi di procedere insieme per alcuni tratti o anche per l’intero percorso.
La quota di iscrizione comprende: Maglia tecnica evento;  4 tracce e way point del percorso in formato GPX; quaderno di viaggio con indicazioni utili per il percorso (roadbook); mappa delle attrattive turistiche; pettorale personalizzato;  servizio di rilevazione tempo di percorrenza; assicurazione infortuni; servizio accoglienza presso il centro servizi MyLand di Albagiara: si intende concessione gratuita di spazi al coperto (es. palestra per pernottamento con proprie attrezzature) ovvero all’aperto (per montaggio tenda, sosta roulotte, sosta camper), disponibilità di energia elettrica, di acqua corrente e potabile e di docce calde; ï attestato di partecipazione(finisher); confezione di prodotti locali.
Percorso e orari verranno inviati alla mail lasciata in fase di iscrizione con  traccia e way point in formato GPX; quaderno di viaggio in formato pdf;  mappa delle attrattive turistiche in formato pdf.
Il giorno e l’orario di partenza di MyLand Cross Experience è venerdì 05 marzo 2021 alle ore 08.00.
A causa delle norme anti Covid e del coprifuoco in vigore nei giorni della manifestazione, sarà consentito viaggiare esclusivamente dalle ore 05:00 alle ore 22:00.
Il tempo massimo di percorrenza per essere considerato Finisher è di 60 ore, arrivo entro le ore 16:00 di lunedì 08 marzo 2021 Per la convalida del risultato e il ricevimento dell’attestato in formato digitale di Finisher, ogni partecipante dovrà regolare il proprio gps affinché, oltre a mostrare la traccia da seguire, registri il tragitto effettuato. Dopo avere concluso il percorso, ogni partecipante dovrà spedire la traccia attiva in formato .gpx all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. scrivendo in oggetto Traccia + lunghezza + nome e cognome della persona/delle persone cui si riferisce. Nello stesso modo dovrà essere nominato anche il file della traccia attiva allegato.
Attrezzatura di sicurezza. Durante la percorrenza della MyLand Cross Experience ogni partecipante dovrà portare sempre con sé le scorte alimentare e idrica, il kit di sicurezza composto da: ï Mascherina anti covid ï telo termico; benda elastica per fasciature strapping; coltello; accendino; lampada frontale + batterie di scorta ï fischietto; telefono cellulare; Abbigliamento adatto alla stagione.
Check point e approvvigionamento alimentare. Il partecipante è obbligato a fermarsi presso il check point per la rilevazione dell’orario di passaggio o, in caso di sosta, dell’orario di entrata e di uscita. Il partecipante si impegna a essere autosufficiente o ad approvvigionarsi tramite eventuali propri assistenti o tramite le strutture commerciali nei pressi del quartier generale e lungo il percorso (bar, pizzerie, ristoranti, negozi di alimentari), indicate con i way point e sul quaderno di viaggio. Il check point rimane aperto finché risulta possibile completare il percorso entro il tempo massimo stabilito. Oltre tale orario la direzione può autorizzare la chiusura del check point,. Gli atleti che non arrivano entro il tempo massimo, possono comunque completare il percorso, farà fede per essi la traccia attiva del GPS.
Abbandono del percorso. Il partecipante può abbandonare il percorso in qualunque momento, per qualunque ragione e per il tempo che ritiene opportuno, purché riprenda poi il percorso dallo stesso punto in cui l’aveva abbandonato. Se non potesse o volesse riprendere il percorso, abbandonando così lo stesso evento MyLand Cross Experience, deve comunicarlo immediatamente all’Organizzazione, per non essere dato per disperso.
Recupero sul percorso. L’organizzazione si impegna a garantire: ï il contatto col 118 (servizio di pronto intervento e assistenza medica) in caso di malori o infortuni dei partecipanti; ï il contatto col servizio a pagamento per il recupero di eventuali dispersi, fermo restando l’obbligo di qualsiasi partecipante di comunicare, laddove in condizioni, il proprio ritiro dall’evento.
Percorrenze parziali e convalide. Il partecipante è libero di percorrere solo alcune delle quattro tracce che compongono l’intero percorso, ma in quel caso non riceverà l’attestato di Finisher.
Reclami. I reclami devono essere presentati in forma scritta all’organizzazione, con la precisa indicazione della data, dell’orario, del luogo, dell’oggetto del reclamo e dei dati di eventuali testimoni.
Esclusione. L’organizzazione si riserva il diritto, dietro consultazione medica o per altre ragioni ritenute opportune, di escludere da MyLand Cross Experience un partecipante anche durante lo svolgimento dello stesso evento. Saranno sicuramente causa di esclusione:  comportamento scorretto;  uso sul percorso di altri mezzi di trasporto; abbandono di rifiuti; procurato allarme (richiesta di soccorso ingiustificata, anche col semplice invio di segnali luminosi o acustici).
Clausole liberatorie. Chiunque si iscriva a MyLand Cross Experience, per il solo fatto di iscriversi e con la sua iscrizione stessa dichiara sotto la sua responsabilità: di essere in buono stato di salute e di avere le capacità psico -fisiche per partecipare in sicurezza all’evento sportivo MyLand Cross Experience, esonerando l’organizzazione da ogni responsabilità sia civile che penale relativa e conseguente all’accertamento di suddetta idoneità; ï di avere esperienza nella navigazione GPS in percorsi fuoristrada;  di essere a conoscenza che alcuni tratti del percorso possono essere impervi e accidentati di impegnarsi a tenere durante tutto lo svolgimento della MyLand Cross Experience un comportamento conforme ai principi di legalità e rispetto dei principi di civiltà e a non assumere comportamenti contrari alla legge che possano mettere in pericolo la sua o l’altrui incolumità/proprietà, sollevando l’organizzazione da qualsiasi responsabilità, diretta e indiretta, per eventuali danni materiali e immateriali che dovessero derivare dalla sua partecipazione alla MyLand MTB NONSTOP;  di conoscere le norme del Codice Stradale e di impegnarsi a rispettarle, evitando ogni violazione e ogni condotta pregiudizievole della sua o altruiincolumità;  di sapere che MyLand Cross Experience, sebbene saranno rilevati e pubblicati i tempi di percorrenza, non è una competizione agonistica, ma un evento sportivo che ciascun partecipante è libero di interpretare e vivere a proprio modo, dalla escursione naturalistica e turistica alla sfida contro sé stessi e/o contro altri partecipanti, senza che l’Organizzazione, oltre alla rilevazione dei tempi di ciascuno, ne sia in alcun modo coinvolta; di sollevare l’organizzazione da ogni responsabilità civile e penale, anche oggettiva, in conseguenza di infortuni cagionati a sé stessi o a terzi e a malori verificatisi durante l’evento o nei giorni antecedenti o successivi; di impegnarsi a custodire personalmente i propri oggetti (tenda, roulotte, camper, sacco a pelo, zaino, attrezzatura, etc.) e di sapere che l’organizzazione dell’evento non risponde dei danni che il partecipante dovesse eventualmente subire; di sapere che la quota di iscrizione non comprende i pasti e tutto ciò che non è incluso alla voce “La quota di iscrizione comprende”; di autorizzare l’Organizzazione alla pubblicazione del proprio nominativo (e città di provenienza) nella sezione “Iscritti” del sito www.mylandbikefestival.it; di sollevare l’organizzazione da ogni responsabilità relativa a un proprio abbandono del percorso e/o a recupero della propria persona e/o della bici sul percorso stesso, qualunque sia la causa del problema, esclusi eventuali malori o infortuni per i quali sarà allertato il servizio di pronto intervento sanitario. 16. Trattamento dei dati personali Ai sensi dell’art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, il partecipante autorizza il trattamento dei dati personali forniti per esclusivi usi interni all’organizzazione.

Venerdì, 26 febbraio 2021

(Informazione professionale)

L'articolo My land: tutto pronto per la suggestiva sfida tra le colline della Marmilla sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.