Carenza di personale: rimodulata l’attività del Pronto soccorso del San Marcellino che sarà aperto solo dalle 8 alle 20. La notte, nei fine settimana e nei festivi saranno accettati solo i codici minori nell’ambulatorio. Tutti gli altri saranno portati in ambulanza nel capoluogo a km di distanza. La decisione è stata comunicata ieri da Giorgio Pia, direttore del dipartimento Emergenza Urgenza dell’Ares e da Sergio Marracini, direttore del Pou.

L’attività del Pronto soccorso del San Marcellino di Muravera è stata rimodulata a causa della grave carenza di personale: il sarà operativo in  modalità h 12 (8-20) dal lunedì al venerdì con decorrenza immediata. Nella fascia notturna (20-8), il sabato, la domenica e i giorni festivi (h24) verrà attivato l’ambulatorio per i codici minori (bianchi e verdi). E così le ambulanze che di notte nei fine settimana o festivi andavano a Muravera. Ora saranno costrette ad arrivare a Cagliari per i pazienti del Sarrabus. Dilatando i tempi: sia per raggiungere il capoluogo, l’attesa negli ospedali e il rientro.

L'articolo Muravera, pronto soccorso chiuso di notte e nei weekend: pazienti del Sarrabus a Cagliari proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.