Multe per chi non pulisce la pipì del proprio cane a Cagliari. La nuova ordinanza del sindaco Paolo Truzzu rappresenta una novità per la città: multe fino a 500 euro per i trasgressori, indispensabile munirsi di bottiglie o spruzzatori o altri contenitori d’acqua. I controlli saranno garantiti, e presumibilmente serrati, dal 15 giugno sino al trentuno ottobre prossimo: il documento ufficiale firmato da Truzzu arriva dopo “numerose segnalazioni e lamentele pervenute dai cittadini, relativamente ai disagi derivanti dalle deiezioni, anche liquide, ad opera di cani a ridosso di edifici, strade pubbliche e marciapiedi”. Un provvedimento in via sperimentale, che trova d’accordo una parte di cagliaritani ma che fa storcere il naso ad un’altra fetta della popolazione: in tanti hanno già detto la loro sulla nostra pagina Facebook. C’è chi, a testa bassa, va all’attacco proprio per la questione della multa, ma in tanti fanno paragoni tra la pipì dei cani e i cumuli di rifiuti abbandonati in più di una strada del capoluogo sardo.

“Purtroppo si hanno bisogno di ordinanze quando la gente è cafona e incivile”, commenta Nicola C. Piena difesa dell’ordinanza di Truzzu arriva anche da Patty M.: “Le strade sono sporche perché le sporchiamo noi e aspettiamo sempre che le puliscono gli altri. Se ognuno facesse il suo saremo già un passo avanti. La pipì dei cani va pulita, è giusto, non c’entra nulla che ci siano altri problemi, anche questo lo è”. Contraria Giuly S., proprietaria di alcuni cani: “Sindaco, metta dei cestini, perchè li ha fatti levare? Io i bisogni dei miei cani li porto a casa”. Silvia C.: “Cagliari è diventata una cloaca a cielo aperto, d’accordo che i padroni dei cani puliscano escrementi ed urina e che li si obblighi a far urinare i loro cani nel bordo del marciapiede e non nei muri degli immobili, che sono privati. Molti marciapiedi sono luridi e puzzolenti, i rifiuti abbondano per le strade”. Pollice verso anche da parte di Giuseppe S.: “Invece tutta l’immondizia che lascia l uomo va bene? Un cane maschio non piscia ma traccia il territorio, quindi uno esce con un’autobotte per pulire?”. Un’altra padrona di cani è Cristiana V.: “Va benissimo, ma metta più cestini in giro. Perché son stanca di camminare con i bisognini in mano sino a casa, e ora anche la bottiglia. E il guinzaglio come lo tengo, coi denti?”.

L'articolo “Multe per la pipì dei cani a Cagliari? La vera emergenza sono i rifiuti nelle strade” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.