La multa di cento euro per i 50enni e gli ultracinquantenni non vaccinati? Il diktat del Governo Draghi ha portato ad un rialzo delle prime dosi, ma nell’Isola c’è ancora chi “resiste” e, nonostante la sicura punizione, non pensa minimamente a raggiungere questo o quell’hub vaccinale entro il prossimo primo febbraio (data ultima per ottenere il super green pass entro le successive due settimane e poter lavorare). Anzi, c’è anche chi ha perso il lavoro a causa della scelta di non volersi vaccinare contro il Covid. E che, quasi, fa spallucce davanti alla sanzione sicura prevista nei prossimi mesi. La motivazione principale che tiene ancora una fetta di sardi ben distante da siringhe, fiale e medici? “Il dubbio”. Meglio, “i dubbi”. Serenella Spano ha 51 anni ed è di Quartucciu: “Da 5 mesi sono in malattia, lavoravo in un b&b come cameriera ai piani ma ora, con l’obbligo vaccinale, non posso più lavorare. Ho tutta una serie di patologie: depressione, problemi alle ossa e di circolazione, un’ernia iattale allo stomaco. Non mi vaccino perché ho dei dubbi, soprattutto dopo aver notato che ci sono, comunque, medici che hanno rifiutato di vaccinarsi. Purtroppo non ho l’auto, a marzo dovrò fare delle visite mediche a Cagliari e non so come arrivarci”, dice. “L’obbligo vaccinale è come portare una croce sulle spalle, per me. I cento euro di multa? Non saprò nemmeno come pagarli, non ho nulla, in casa ho appena quattro mobili ammuffiti”. Insomma, una vita in quasi lockdwn per la cinquantunenne: “Lo so, per me è un’ingiustizia: spero almeno che, per poter fare alcune cose per le quali basta il tampone, lo rendano quanto meno gratuito. Ho alcune visite mediche urgenti, devo anche andare dal fisiatra: non posso. E devo badare anche ai miei due figli, entrambi fragili: hanno una malattia rara”.Niente vaccino anche dopo l’annuncio della sanzione da cento euro anche per Chiara Anedda, 54enne di Iglesias. “Ho perso tantissimi lavori, una ventina negli ultimi tempi, ho spesso fatto la badante agli anziani”, esordisce. E senza la protezione del vaccino, i contratti non le sono stati rinnovati: “Già, purtroppo. Non mi vaccino perchè ritengo assurdo che ci si debba far inoculare così tante dosi. Non trovo un significato valido, perchè per gli altri vaccini bastano una o al massimo due somministrazioni?”. Anche in questo caso, quindi, è il “dubbio” ad essere preponderante nella scelta di vivere un’esistenza da non vaccinata contro il Covid: “Mi dispiace anche che mi stiano ostacolando per poter andare dalla parrucchiera o dall’estetista”, afferma la Anedda, che in passato è stata anche maestra elementare: “Ogni tampone costa quindici euro”. Il vaccino, invece, è gratis, e oltre al virus evita anche di prendersi una multa da cento euro: “Che comunque non pagherò, non ho nulla di intestato. Ripeto, mi dispiace aver perso tantissimi lavori. Se dovrò spostarmi, non potendo utilizzare nemmeno il treno, chiederò un passaggio a qualche amico”. Salvo ripensamenti e corsa al primo hub disponibile, ovviamente. Ma la galassia di chi non si vuole vaccinare, anche in Sardegna, continua a reggere anche dopo le ultime restrizioni.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.