Moro: “Ideali e sfide del Psd’Az sono attuali ancora oggi”
Appello all’unità dal presidente del partito, a Oristano per le celebrazioni del centenario

Antonio Moro, presidente del Psd’Az

A Oristano il 17 aprile 1921 fa nasceva il Partito sardo d’Azione. E oggi il presidente del Psd’Az, Antonio Moro, a Palazzo degli Scolopi, in piazza Eleonora, ha partecipato alla cerimonia che ha dato inizio ai festeggiamenti del partito.

“Qui 100 anni fa”, ha detto Moro, “i padri fondatori del Psd’Az individuarono i pilastri su cui si sono poggiati l’azione, il pensiero e il programma del Partito Sardo d’Azione. Un programma ancora oggi attuale, quando parla di sovranità popolare, di autonomia, di libero commercio e della questione sociale. Sono i temi all’ordine del giorno della politica sarda”.

Da due anni il Psd’Az è alla guida della Regione Sardegna. “Il partito ha raccolto la sfida del governo della nostra isola”, ha detto ancora Moro, “non dimenticando tematiche centrali come la lingua, il federalismo e il cammino per condurre il popolo sardo alla libertà, alla felicità e all’indipendenza”.

“Per questo oggi”, ha concluso il presidente del Psd’Az, “nell’anno del centenario, penso sia doveroso confermare l’appello all’unità del partito. È questa la premessa necessaria per far sì che si possa sperare nell’unità vera del popolo sardo”.

Sabato, 17 aprile 2021

L'articolo Moro: “Ideali e sfide del Psd’Az sono attuali ancora oggi” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.