Monte Urpinu, conducente del bolide “impazzito” inseguito sino a Soleminis: “Basta folli corse”. Il ringraziamento dell’assessore alla Sicurezza Carlo Tack: “Ringrazio gli Agenti della Polizia Municipale per aver posto fine alla situazione insostenibile per gli abitanti di Monte Urpinu”

Si è chiuso con un inseguimento fino a Soleminis, con conseguente denuncia e ritiro della patente di guida nei confronti del trasgressore, il servizio di controllo effettuato venerdì 26 febbraio 2021 dagli Agenti della Polizia Municipale di Cagliari a Monte Urpinu.

L’operazione era scattata a seguito di tante segnalazioni pervenute relativamente a reiterate e gravi infrazioni commesse da alcuni automobilisti in viale Europa che hanno portato a numerose sanzioni elevate per il mancato rispetto del Codice della Strada.

“Ringrazio sentitamente gli Agenti del Comando – il commento di Carlo Tack, assessore alle Politiche per la Sicurezza – per avere accolto la mia richiesta di un pronto intervento volto a porre fine a una situazione ormai insostenibile per gli abitanti del quartiere di Monte Urpinu. Il nostro impegno giorno dopo giorno è quello di garantire il rispetto delle norme del convivere civile e maggior sicurezza per ogni cittadino”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.