Parte il centro estivo a Monserrato: attività ludico ricreative per i bambini nelle aree esterne della scuola di Via Capo D’Orso e dell’impianto Riu Saliu. “Con l’apertura dei centri estivi, parte la fase 3 anche per i più piccoli – comunica il sindaco Tomaso Locci – È motivo di grande sollievo la possibilità, pur nel rispetto di tutte le norme di sicurezza per emergenza Covid-19, di riprendere una vita sociale, necessaria per bambini e ragazzi.Nel contempo, l’impegno della nostra Amministrazione nella riapertura dei centri estivi, è un ulteriore passo in avanti verso la ripartenza delle diverse attività associative di Monserrato”.Dal 6 luglio al 5 settembre, nella fascia oraria 08.00/17.30, il raggruppamento temporaneo di associazioni costituito dall’Ente di Promozione Sportiva PGS Comitato Regionale Sardegna e Oratorio SS Redentore PGS animeranno le giornate dei più piccoli che, sino a oggi, hanno, forse più di tutti, patito le conseguenze generate dall’emergenza covid-19. Il progetto è stato fortemente voluto dall’amministrazione comunale, in particolare modo dall’Assessora alle Politiche Sociali e della FamigliaTiziana Mori che spiega: “nel rispetto delle Linee Guida emanate del Dipartimento per le politiche della famiglia,ci impegniamo a garantire finalmente un graduale ritorno alla normalità per i piccoli e gli adolescenti e una boccata d’ossigeno per le famiglie che devono lavorare. Il nostro impegno è volto a realizzare così un corretto bilanciamento tra il diritto al gioco e alla socialità dei bambini e degli adolescenti e contemporaneamente alla necessità di garantire condizioni di tutela della loro salute, nonché delle rispettive famiglie e del personale educativo che sarà impegnato nello svolgimento delle diverse iniziative”.Il centro estivo garantisce il giusto bilanciamento tra il diritto alla socialità, al gioco ed in generale all’educazionedei bambini e degli adolescenti e le condizioni di tutela della loro salute, nonché di quella delle famiglie e del personale educativo ed ausiliario impegnato nello svolgimento delle diverse iniziative. Nello specifico, sono assicurate le appropriate condizioni igieniche nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale e delle disposizioni contenute nei protocolli di gestione delle attività delle linee guida e normativa vigente finalizzata alla prevenzione del rischio di contagio da Covid 19. “Dopo una ricognizione degli spazi disponibili sia negli Istituti scolastici sia nelle aree verdi – specifica Fabiana Boscu, Assessora alla Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili – siamo riusciti grazie a un lavoro di squadra tra gli Assessorati, gli Uffici e la Dirigente a trovare delle soluzioni condivise per fare in modo che i bambini trascorrano un’estate serena, nel rispetto delle direttive ministeriali senza dimenticare il gioco ed il divertimento che devono sempre accompagnare ogni attività”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.