Svolta sulla sicurezza a Monserrato, il Comune ha approvato il nuovo Piano di assetto idrogeologico, il Pai. Un documento tutto nuovo e che, da sette anni, attendava una revisione. Ok dalla maggioranza guidata dal sindaco Tomaso Locci, l’opposizione si è astenuta. “Un risultato importantissimo che era atteso da sette anni, il Pai è uno strumento fondamentale per lo studio del rischio idrogeologico e, in questo caso, è migliorativo rispetto al precedente”, spiega Locci a Casteddu Online. “Riusciremo, infatti, con nuovi strumenti in 2d e 3d, a fare calcoli più realistici e profondi per prevenire le alluvioni”. Con l’ok al documento, inoltre, “svincoliamo diverse zone dall’hi4”, cioè dalla classificazione di rischio alto, “come Su Tremini e Is Gregorius. Ovviamente, dovranno seguire dei piani di risanamento nelle zone attorno alla Statale 554”.

 

“Il Pai era fondamentale per poter stilare il nuovo Puc, tutte questioni che non erano mai state affrontate”, ricorda Locci. “Così potremo abbassare il rischio idrogeologico e fare in modo che i nostri cittadini siano sempre più sicuri”. Ok anche a una nuova vasca di laminazione, “la realizzeremo a valle, avevo cambiato il progetto già nel 2016, così l’acqua verrà trattenuta e non arriverà nel centro della città. Ci saranno anche delle importanti opere di salvaguardia con i canali di collegamento con Terramaini”.

L'articolo Monserrato, scacco alle alluvioni e alle strade invase dall’acqua: ok dopo 7 anni al piano idrogeologico proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.