Monserrato, la flotta dell’Arst si potenzia: “Altri 200 mezzi nel 2022, corsa verso il museo delle ferrovie del vino”. Il sindaco Locci: “Oggi 4 Dicembre 2022 alla presenza dell’ Assessore regionale ai Trasporti Gianni Todde, su invito del Direttore Generale dell’Arst Carlo Poledrini e dell’Amministratore Unico Roberto Meroni, abbiamo presentato e inaugurato nella stazione Arst di Monserrato 44 nuovi mezzi Iveco che rafforzeranno e ammoderneranno la flotta Arst”.Nel 2022 sono previsti inoltre altri 200 nuovi mezzi.Il sindaco di Monserrato ha spiegato nei dettagli quali sono gli obiettivi del potenziamento della flotta Arst: “Ci faremo trovare pronti ad accogliere questa nuova ed importante realtà all’ interno dei confini della nostra città, attraverso servizi e infrastrutture sia a favore dell’ utenza che delle esigenze aziendali e dei lavoratori.Rafforziamo così il nostro rapporto con l’ Assessorato Regionale ai Trasporti e l’ Arst nell’ottica dei tanti “percorsi” da compiere insieme, il primo fra tutti il museo delle ferrovie e del vino.Ringrazio la nutrita partecipazione all’evento dei nostri consiglieri di maggioranza, del presidente di commissione Viabilità Saverio De Roma, del Presidente del Consiglio Piergiorgio Massidda e del Consigliere Comunale e Metropolitano Ignazio Tidu e del Vicesindaco della città metropolitana Roberto Mura”, ha concluso Locci.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.