Pazienti positivi in tutti i reparti, anche nel pronto soccorso, infermieri e Oss “travolti” dal lavoro e costretti anche a rimanere in ospedale oltre l’orario di lavoro, con un boom quotidiano di arrivi da dover prendere in carico. Sono i principali problemi denunciati dal Nursind al Policlinico di Monserrato. Senza il supporto del pronto soccorso del Santissima Trinità, nel sud Sardegna ci sono solo due scelte: o Monserrato o Brotzu. “Stiamo assistendo a un decadimento assistenziale senza precedenti, ci sono interi reparti con tanti positivi al Covid che non vengono assorbiti dagli altri ospedali e restano da noi, gestirli è impossibile, convivono con non positivi”, denuncia Christian Cugusi, infermiere e dirigente del Nursind. “C’è un aumento esponenziale dei positivi anche tra il personale sanitario. Nel blocco M venti positivi, altri venti al pronto soccorso e i numeri son destinati ad aumentare tutti i giorni. Siamo fortemente preoccupati”.E infermieri e Oss confermano. Valentina Bello è infermiera al pronto soccorso del Policlinico: “Qui vengono tutti perché siamo attivi solo noi e il Brotzu, mi ritrovo con una lista d’attesa esorbitante anche per i codici gialli”, racconta. “Devo gestire pazienti Covid e no Covid, ben oltre l’orario di lavoro. Ho dovuto rinunciare a riposi e ferie programmate, facendo anche doppi turni. Mi manca il recupero psicofisico, un rischio anche per garantire la dovuta attenzione durante i turni”. Polemico anche Maurizio Cara, Oss 63enne: “Le nostre forze sono ridotte, siamo sfiniti e massacrati. Non c’è solo il Covid, tutte le patologie devono essere curate. Nieddu riveda le sue strategie, così come il Policlinico”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.