Monserrato – Riconosciuti ai capi servizio degli aumenti nello stipendio per le importanti mansioni extra che svolgono all’interno del proprio operato. Il sindaco Tomaso Locci: “Aumentiamo le entrate a chi lavora e a chi si prende le responsabilità”. È stata firmata dal primo cittadino la delibera sulla contrattazione collettiva. “Oltre alle richieste ricevute è un qualcosa che ho chiesto io, considerato che noi non abbiamo dirigenti ma posizioni organizzative e poi abbiamo i capi servizio che, spesso e volentieri, ricoprono o sostituiscono ruoli importanti, e con quale spirito? Con quello di ricevere una miseria. Io penso che in questo momento si debba, in un certo qual modo, anche stimolare le professionalità che abbiamo, quindi ho chiesto che venisse dato un qualcosa di più, perché spesso e volentieri possono anche mancare i nostri piot oppure hanno funzioni di una certa rilevanza insieme al capo settore. Quindi per dare uno stimolo in più e per riconoscere che è una figura che ha comunque una sua responsabilità e, che alla fine, nessuno vuole magari ricoprire, abbiamo deciso di riconoscere qualcosa in più nello stipendio per essere da stimolo. Anziché aumentare dalla parte politica, io ho detto no: dobbiamo aumentare le entrate a chi lavora e a chi si prende le responsabilità. Non che io e la mia maggioranza non lo facciamo ma  mi sembrava vergognoso che facessero i capi servizio per 100 euro all’anno rischiando quanto un capo settore. Queste esigenze penso non siano mai state affrontate, noi lavoriamo a 360°”. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.