I crolli? Ci sono stati, facciate e pezzi di case diroccate venute giù per colpa dell’incuria e delle piogge torrenziali di dieci giorni fa. Anche a Monserrato, dove via Nerva e via Stazio hanno “accolto” la pioggia di detriti. Anzi, li accolgono ancora: la polizia Locale ha solo piazzato delle transenne, per levare pezzi e frammenti di cemento non si sa quanto tempo bisognerà attendere. Un’azione di pulizia e di messa in sicurezza che, forse, potrebbe spettare ai legittimi proprietari dei ruderi. Ma, intanto, due strade sono totalmente impraticabili per le automobili. Una bella preoccupazione per i residenti: “Dio non voglia che un residente di queste strade abbia bisogno di chiamare un mezzo di soccorso con urgenza”, scrivono nei gruppi Facebook monserratini. E, in effetti, lo spazio di manovra, con le transenne, è limitatissimo. In caso di necessità, un’ambulanza del 118 o un’autopompa dei Vigili del fuoco dovrebbe bloccarsi a distanza dal punto dove deve intervenire.L’unica speranza è che, anche per i prossimi giorni, il tempo sia clemente e che, chi di dovere, provveda a ripulire le vie dai detriti, unica azione possibile per fare in modo che vengano levate le transenne.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.