Monserrato, addio alle feste. “Con i soldi risparmiati, test sierologici alla popolazione”.Come è purtroppo noto, vi è stata una nuova impennata dei contagi da Covid-19 in tutta la Sardegna.In conseguenza di ciò, il 29 settembre, il Partito Democratico, rappresentato dalla Consigliera Maria Francesca Congiu, ha depositato una interrogazione urgente, condivisa dai Consiglieri Alberto Corda, Miriam Picciau, Maria Antonietta Vacca e Gianfranco Vacca.LA PROPOSTA: “Chiediamo che il Sindaco ponga in atto delle misure che già sono state assunte con successo da alcuni Comuni della Sardegna, ove le Amministrazioni hanno già acquistato dei test per lo screening della popolazione. Poiché, a causa dei divieti governativi, in questa fase di recrudescenza dell’epidemia  non saranno svolte feste natalizie o altri tipi di feste a Monserrato, con parte delle risorse risparmiate potranno essere acquistati dei test sierologici e impegnare dei fondi comunali per l’acquisto dei test rivolti ai nuclei famigliari, laddove siano presenti disabili, e valutare l’ipotesi dell’estensione dello screening alle persone di età superiore ai 60 anni. Se da un lato tali misure suggerite richiederebbero l’assunzione di responsabilità da parte di tutta la cittadinanza per evitare il diffondersi dei contagi, dall’altra occorrerebbe che le autorità preposte pongano in atto con decisione ogni iniziativa utile  a verificare lo stato di diffusione del contagio tra la popolazione del nostro comune.L’amministrazione dovrebbe attivarsi con urgenza, magari anche anche con l’utilizzo di postazioni mobili e con la collaborazione attiva delle associazioni di volontariato, a che venga  effettuata tra i cittadini di Monserrato, a campione e su base volontaria, uno screening straordinario per verificare lo stato di estensione del contagio. Tutto ciò in funzione preventiva alla diffusione del virus”.“La proposta avanzata – sottolinea Congiu – non è stata considerata fino ad ora degna di attenzione da parte del Sindaco, tanto che è stata trasformata da interrogazione in interpellanza durante il consiglio del 1 ottobre, per poi non venire discussa ne’ il primo ottobre e nemmeno il giorno successivo. Ancor oggi, dopo 14 giorni, aspettiamo che il sindaco si pronunci”.“Ad oggi il quadro locale é poco noto e lo apprendiamo dai media – spiega Alberto Corda – anche questa volta abbiamo notato scarsa considerazione con un quadro epidemiologico che peggiora ogni giorno, il COVID 19 può essere affrontato solo unitariamente con tutte le forze in campo. Stiamo attraversando come noto una fase di crisi epidemiologica con gravi ripercussioni sociali ed economiche estremamente importanti e osserviamo con grande partecipazione e preoccupazione i nostri concittadini Ci siamo fatti più volte portatori di collaborazione con proponimenti importanti, non ultima l’interrogazione proposta riguardante l’esecuzione di tamponi per avere una valutazione della situazione sanitaria della nostra comunità.Questo non vorremo fosse un atteggiamento che potrebbe sottovalutare il fenomeno e eventuali strategie di contenimento. Da più parti ormai si sottolinea la necessita di dare responsabilità individuali ma queste devono anche essere sostenute dall’istituzione Comunale con iniziative mirate.E nessuno deve essere lasciato indietro”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.