È stato spiegato nei dettagli e portato alla valutazione dei consiglieri comunali l’accordo che è stato stipulato con il Plus21, di cui fa parte pure Monserrato, nonché la convenzione con tante novità: ad esempio, ora il capofila non dovrà più occuparsi di tutto ma ci sarà una suddivisione dei compiti tra i vari comuni che ne fanno parte. I comuni sono Selargius Monserrato, Quartucciu, Sestu, Nuraminis, Monastir, Ussana e Settimo San Pietro (capofila dimissionario). Durante l’ultima seduta del consiglio comunale sono intervenuti rispettivamenteIl capo settore Antonello Madau, la presidente di Commissione Bernadette Ibba, l’assessora Politiche sociali e Famiglia, Tiziana Mori e il Sindaco Tomaso Locci.Tra le novità, il principio di rotazione nel ruolo di Capofila per cui i comuni hanno deciso concordemente che inizierà il Comune demograficamente più popoloso, Selargius, e così a seguire Sestu, Monserrato e Quartucciu.Altra novità, la suddivisione dei servizi tra i comuni più grandi esposta dall’assessore Tiziana Mori dove Monserrato, oltre al Reddito di cittadinanza, si occuperà pure del Fondo povertà e del Reis.La Mori ricorda pure che oltre al comune di Monserrato anche il Plus 21 risulta vincitore di un progetto Anci Sardegna sul ‘Centro Famiglia’ e che sarà proprio Monserrato a gestire questo servizio per tutti i comuni in esso inseriti.Importante il ruolo del Commissario ad acta Vincenzo Di Dino nel lavoro di sintesi portato avanti anche nelle novità introdotte, che da un punto di vista operativo permetteranno con la nuova convenzione di lavorare al meglio, grazie pure all’istituzione della Cabina di regia. Durante la seduta è intervenuto il consigliere metropolitano Ignazio Tidu per spiegare l’impegno in materia di amministratori di sostegno da parte della città Metropolitana, di cui è delegato Pol soc. Ha concluso il sindaco Tomaso Locci, ricordando che Monserrato, fin dall’inizio, è stato sempre contro l’attribuzione del ruolo di Capofila ad una azienda esterna che avrebbe sottratto voti alle famiglie indigenti come chiedevano alcuni comuni e, invece, richiedere aiuto della città Metropolitana di Cagliari con supporto dei consiglieri delegati Tidu e Paolucci. Ha sottolineato il grande lavoro di squadra e impegno dell’assessora competente per materia Tiziana Mori, che ha coordinato i lavori insieme agli uffici, al presidente di commissione e ai consiglieri della città metropolitana di Cagliari durato un anno di lavoro e sinergia con gli altri Comuni e la Regione.Supporto totale di tutto il consiglio comunale di Monserrato presente che ha approvato all’unanimità, quindi maggioranza e minoranza, la delibera consiliare del nuovo accordo Plus 21 e relativa convenzione.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.