Un sos gigantesco, che arriva tra lacrime e preghiere quasi continue. C’è un giovane sardo, Federico Artizzu, 31 anni, ricoverato “al Policlinico di Monserrato: è gravissimo, purtroppo”. Il giovane, due giorni fa, è rimasto ferito gravemente in seguito all’esplosione di una bombola di gpl nella sua abitazione di Quartucciu in via Sant’Agostino. Le fiamme l’hanno colpito in pieno, e attualmente ha “ustioni di secondo grado in più parti del corpo, ha il viso, le mani e le gambe bruciate. Si è svegliato dal coma ma si trova ancora nel reparto di Rianimazione”. I medici stanno facendo di tutto per tenerlo in vita, e c’è una famiglia che, ogni istante, spera di ricevere una telefonata, ovviamente positiva, dall’ospedale. L’abitazione nella quale vive il giovane, “disoccupato da tempo, in passato ha fatto anche il manovale”, spiega la zia, Manuela Zedda, “è distrutta”. Suo marito Massimiliano ha salvato il trentunenne dalle fiamme, tra i primi ad essersi accorti della casa avvolta dal fuoco. La madre del giovane, Elisabetta Serra, 51 anni, con la voce rotta dalla disperazione, racconta di non essere ancora potuta tornare in Sardegna: “Mi trovo fuori, a Napoli, per motivi di lavoro, spero di poter riabbracciare il mio tesoro”.

 

“I danni alla casa, purtroppo, sono ingenti. Abbiamo perso proprio tutto, è inagibile. Stiamo cercando di darci da fare, soprattutto i miei parenti che sono in Sardegna, per rimetterla in sesto, ma abbiamo bisogno di soldi. Io sono disoccupata”, spiega la Serra, “ecco perchè abbiamo aperto una raccolta fondi. Chiunque voglia donarci qualcosa, è davvero il benvenuto. Ecco il codice Iban della carta del mio Federico, dove è possibile fare le donazioni: IT27D0760105138285311885318. Ringrazio tutti quelli che ci vorranno aiutare”.

L'articolo “Mio figlio gravissimo dopo l’incendio a Quartucciu, la casa è distrutta: aiutateci” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.