Minaccia e intimidisce ripetutamente i vicini di casa, 78enne nei guai a Iglesias.

Ieri ad Iglesias, i carabinieri hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla PG e del divieto di comunicare con qualsiasi mezzo con le parti offese, emessa dal Gip presso il Tribunale di Cagliari nei confronti di un 78enne del luogo, positivo in banca dati delle forze di polizia. Tale provvedimento scaturisce dalla querela presentata il 21 gennaio scorso da due coniugi residenti in un’abitazione prossima a quella della persona denunciata, che sono stati vittima di reiterati comportamenti minacciosi e intimidatori, posti in essere dall’uomo dal mese di luglio 2020. Insomma un interlocutore difficile da gestire ma col quale rapporti di vicinanza fisica rendono necessarie delle relazioni, che ora dovrebbero essere migliorate dal continuo rapporto coi carabinieri che l’uomo è costretto ad avere. Violazioni dell’ordinanza potrebbero condurre altrimenti quel carattere poco docile a misure più restrittive. 

L'articolo Minaccia e intimidisce ripetutamente i vicini di casa, 78enne nei guai a Iglesias proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.