La bonaccia nel Canale di Sardegna  favorisce la traversata verso la Sardegna. Il Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza di Cagliari ha intercettato tre barchini.

Nella giornata di ieri, i finanzieri del Pattugliatore Veloce PV 7 “Paolini”, nell’ambito di un pattugliamento volto a reprimere i traffici illeciti perpetrati via mare, hanno  intercettato in prossimità di Capo Teulada e Sant’Antioco tre barche provenienti dal Nord Africa con a bordo 49 migranti, di cui 7 bambini, di cui un neonato, e 5 donne, di presunta nazionalità algerina, in discrete condizioni di salute.

I migranti sono stati fatti sbarcare a Sant’Antioco dove ad attenderli sul posto si trovavano i militari che hanno espletato le consuete operazioni e atti  di Polizia giudiziaria. Successivamente i migranti son stati trasferiti al Centro di prima accoglienza di Monastir.

Le segnalazioni dei barchini, a circa 35 miglia dalle coste meridionali della Sardegna, sono state ricevute dall’assetto aereo Volpe 412 a disposizione del L.C.C. di Cagliari (Local Coordinator Centre dell’agenzia FRONTEX) in sede al Gruppo Aeronavale di Cagliari, il quale ha disposto l’attivazione del pattugliatore veloce.

Nelle ultime 24 ore il Locale Coordinamento Frontex ha registrato, oltre i barchini intercettati dal pattugliatore del Corpo, anche l’arrivo di altri quattro eventi per rintraccio su terra ferma nella zona del Golfo di Palmas. Per un totale di 92 migranti di cui 7 minori e tre donne.

L'articolo Migranti, in due giorni sbarcati nel Sulcis 92 algerini: tra loro anche 7 bimbi e 2 donne proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.