Cresce la rete che in un prossimo futuro servirà parte della città e dell'hinterland, con la rinascita anche dei binari a fianco della spiaggia un tempo servita dal tram

CAGLIARI. Continua a crescere la rete della metropolitana leggera di Cagliari. Con due delibere, la Giunta regionale, su proposta dell'assessore dei Trasporti Giorgio Todde, ha aggiunto una nuova tratta, da Marina Piccola all'ospedale Marino, alla 'direttrice Poetto' e ha dato il via ai lavori di progettazione del tracciato che collegherà gli ospedali del capoluogo. Un sogno che si realizza soprattutto per i cagliaritani nostalgici che vedranno nuovamente i binari vicini alla spiaggia come succedeva sino all'inizio degli anni '70 con il Poetto servito dai mitici tram (ultima corsa datata 17 novembre 1973).

«È un nuovo importante tassello nella realizzazione di un'opera fondamentale per Cagliari e per tutta l'area vasta - commenta il presidente della Regione, Christian Solinas - parte di un progetto che stiamo portando avanti per creare un sistema integrato di trasporti pubblici sempre più basato sulla mobilità leggera. Collegare tutti gli ospedali cagliaritani vuol dire offrire servizi moderni ed efficienti, rendendo più accessibili le strutture sanitarie e favorendo nel contempo la diminuzione del traffico veicolare e un minore impatto ambientale».

Con la prima delibera, nell'ambito della rimodulazione dei finanziamenti assegnati alla 'direttrice Quartù, le risorse rimanenti (24 milioni e 500mila euro) sono state destinate, dopo un approfondimento con le Amministrazioni interessate, alla realizzazione della tratta che va da Marina Piccola al nuovo ospedale Marino. È stato quindi dato mandato all'Arst di avviare la progettazione del nuovo tratto individuandone l'estensione, in funzione delle risorse disponibili.

Con la seconda delibera la Giunta ha dato mandato all'Arst di completare la progettazione della 'direttrice Ospedalì definendo la lunghezza della tratta e la stima attendibile del finanziamento necessario per la realizzazione dell'opera. «Dalle interlocuzioni con il Comune di Cagliari - spiega l'assessore Todde - è emersa la necessità di collegare con la rete metrotranviaria gli ospedali di Cagliari (Oncologico, Microcitemico e Brotzu) per consentire un miglior accesso ai servizi sanitari da parte dei cittadini dell'area metropolitana e contemporaneamente contribuire a decongestionare la viabilità dal traffico veicolare privato».

«È stata condivisa una prima ipotesi di tracciato - aggiunge l'esponente della Giunta Solinas - e si è quindi in grado di arrivare alla cantierabilità dell'opera, visto che il perfezionamento del progetto è il necessario presupposto per trovare le risorse da destinare all'intervento nelle procedure di finanziamento di opere pubbliche o cofinanziate con risorse statali e comunitarie. L'Assessorato definirà poi formalmente il tracciato con la Città Metropolitana e il Comune di Cagliari». (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.