“Con l’ordinanza di Solinas dei metri cubi d’aria devo dimezzare i posti della pizzeria”. Così Marco Biella, pizzaiolo cagliaritano a Radio Casteddu: “Mi son fatto dei calcoli. Avevo 15 posti a disposizione e me ne restano al massimo 8: la metà. E questo rovinerà la mia stagione lavorativa e anche chi ha locali piccoli, come quasi tutti quelli di Cagliari, non ce la farà. Praticamente tutti avranno i locali dimezzati”.

Biella ha anche polemizzato contro il reddito di cittadinanza che, a suo dire, gli complica le ricerchi di personale. “Io posso pagare per 4 ore”, spiega, “ma non voglio pagare le persone in nero nelle ore restanti. Anche negli alberghi sta succedendo la stessa cosa: non riescono a trovare personale a causa del reddito di cittadinanza”.

Risentite qui l’intervista del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu
https://www.facebook.com/castedduonline/videos/173902728011729/
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

L'articolo Metri cubi d’aria, Marco di Cagliari: “Costretto a dimezzare i posti della pizzeria” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.