Graziano Mesina sarà vaccinato domani contro il Covid, allo scadere dei tre giorni di quarantena in isolamento a cui è stato sottoposto dopo l’arresto di sabato scorso in piena notte a Desulo, nel Nuorese. Fra i 6 superlatitanti più ricercati d’Italia, Mesina – apostrofato con diversi soprannomi, da re del Supramonte a Primula Rossa – ha 79 anni e ne ha trascorsi 40 in carcere. Ed è questo il motivo, ha spiegato alle sue legali Beatrice Goddi e Maria Luisa Vernier, per cui è rimasto nascosto per un anno e mezzo, la paura di dover tornare in carcere e di doverci probabilmente morire. Domani le avvocatesse torneranno in carcere a Badu ‘e Carros, e valuteranno la strada da seguire per chiedere una detenzione alternativa. Hanno già fatto sapere che Mesina è vecchio e malato, e che le sue condizioni di salute non sono tali da consentirgli di restare in carcere.

Gli inquirenti, intanto, continuano a investigare per individuare eventuali altri fiancheggiatori di Mesina, oltre alla coppia che lo ospitava in casa, che sarà processata nei prossimi giorni a Oristano con l’accusa di favoreggiamento.

 

L'articolo Mesina domani vaccinato contro il Covid, le legali cercano la strada per farlo uscire dal carcere proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.