Meno auto in centro e a velocità ridotta: Cabras sceglie la mobilità lenta
Partito il nuovo sistema di viabilità voluto dalla giunta comunale

Foto Comune di Cabras

Cambia la circolazione stradale nel centro di Cabras. Gli interventi di chiusura dello spazio pubblico per consentire la ripresa delle attività economiche si accompagnano ad alcune importanti scelte di mobilità e la Giunta Abis punta su una mobilità lenta, ossia un sistema di percorsi rivolti a un’utenza che utilizza mezzi non motorizzati per compiere spostamenti.

Via La Marmora è ora percorribile a piedi o in bicicletta e piazza Vittorio Emanuele e piazza Principe di Piemonte sono parzialmente pedonali.

Nel centro storico da ora in poi sarà necessario ridurre la velocità alla guida, per l’istituzione di una area a velocità limitata a 30 km/h.

La “zona 30” interessa via Risorgimento, piazza Principe di Piemonte, via Cavallotti, piazza Vittorio Emanuele, via Roma, viale Repubblica e piazza Stagno Pontis. E questo per dar modo a chi vuole fare due passi e fermarsi in una delle attività di fruirne in sicurezza.

“Cerchiamo di proporre un modello migliorato di qualità della vita urbana – dichiara il Sindaco Andrea Abis -. In molte realtà la fase 2 è stata un importante momento di condivisione di buone pratiche sul tema. Si tratta di aprire una nuova pagina nelle abitudini di tutti noi, a favore della sostenibilità. In questo senso vanno mobilità lenta, pedonale, ciclabile, che sperimentino nuove modalità e lo facciano in sicurezza. E penso certo agli spostamenti urbani, ma anche l’ambito del turismo sostenibile. Su questo potremmo puntare molto nell’apertura della stagione turistica 2020, considerandola una sua possibile vocazione”.

Giovedì, 18 giugno 2020

L'articolo Meno auto in centro e a velocità ridotta: Cabras sceglie la mobilità lenta sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.