Memorial day 2021: da Cagliari a Sestu, passando per Monserrato, per celebrare tutte le vittime del terrorismo, della mafia del dovere e di ogni forma di criminalità.Una lunga mattina, tutti insieme, a 29 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio dove persero la vita Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e gli agenti della scorta. Il “Cammino per Emanuela”, organizzato dal sindacato autonomo di Polizia e dall’associazione culturale Memorial Day Sap ha avuto inizio alle 8,30 con la deposizione di un mazzo di fiori sulla lapide dei caduti in Questura.I presenti si sono poi fermati presso il ponte intitolato a Emanuela Loi e hanno depositato un mazzo di fiori. Un momento di preghiera assieme ai familiari, il fratello e la sorella, di Emanuela, l’agente di polizia che il 19 luglio perse la vita durante l’attentato dinamitardo che, in pochi attimi, a soli 24 anni, spezzò sogni e speranze anche della giovane sarda.Tra i presenti, la sindaca di Sestu Paola Secci, la vicesindaca di Monserrato Maristella Lecca e l’assessora alle politiche sociali di Monserrato Tiziana Mori.La cerimonia si conclude al cimitero di Sestu dove un mazzo di fiori è stato appoggiato sulla tomba di Emanuela.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.