(ANSA) - SASSARI, 06 AGO - Continua senza sosta il lavoro dei vigili del fuoco e della Protezione civile che da qualche ora lottano contro un vasto incendio divampato nello stabilimento della Gesam, a Truncu Reale, la struttura dedicata alla raccolta della plastica dove nel primo pomeriggio, per cause da accertare, sono divampate le fiamme.
    Sul posto, oltre a un dispiegamento ingente di uomini e mezzi, stanno operando due elicotteri antincendio della flotta del Corpo forestale e il Superpuma.
    Il sindaco di Sassari, Nanni Campus, si è recato sul posto insieme al comandante della Polizia locale, Gianni Serra, per coordinare la macchina della Protezione civile.
    Ore impegnative anche per l'assessore comunale all'Ambiente, Antonello Sassu. "Sotto il profilo ambientale - dice all'ANSA - la situazione è preoccupante, nella struttura erano stipate tonnellate di plastica, e poi anche carta e alluminio. Tutta la macchina comunale è impegnata per fronteggiare l'emergenza".
    Il sindaco della vicina Sennori, Nicola Sassu, ha lanciato sui social l'allarme alla propria comunità invitando i cittadini a tenere chiuse le finestre ed evitare le attività all'aperto.
    Invito alla prudenza sui social e finestre chiuse anche dal sindaco di Sorso, Fabrizio Demelas. La Romangia, infatti, si trova sulla direttrice su cui il vento sta disperdendo la nube scura, in direzione di Osilo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.