Palestre ancora ko, i ristori? “Ridicoli”. A Radio CASTEDDU, Mauro Serra, proprietario di una palestra: “Questa è una situazione che sta diventando paradossale, con la palestra sono bloccate una serie di attività fondamentali per la salute, il nostro settore è dimenticato, giudicato in maniera completamente negativa. Siamo fermi da fine ottobre e chissà quanto dovremmo ancora aspettare; abbiamo tanto atteso la zona bianca in modo tale che poi potessimo riaprire, ma tutto è stato posticipato per poi trovarci in questa situazione, in cui siamo passati alla zona arancione. Molte palestre purtroppo penso che non ce la faranno, molti hanno già chiuso. Non capiamo inoltre il motivo, in nessuna palestra in Italia è stato registrato un focolaio quindi non ci sono neanche dati scientifici per questa decisione. Avevamo   organizzato una manifestazione proprio per cercare di fare riaprire le palestre essendo in zona bianca, ma è cambiato un po’ tutto. Non sappiamo quando ci arriveranno i contributi, non è stato nominato un ministro ma solo un sotto segretario”.Risentite qui l’intervista a Mauro Serra del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanuhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/1843800935796396/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.