Mascherina obbligatoria in negozio e anche per la corsetta
La nuova ordinanza della Regione: per fare la spesa si devono usare anche i guanti. Spiagge vietate

Christian Solinas

Obbligo di mascherina per l’ingresso negli esercizi commerciali e anche per l’attività motoria, che dovrà essere svolta ancora entro nelle vicinanze dalla propria abitazione. È quanto prevede l’ordinanza emessa ieri a tarda sera dal presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, che, inoltre, in controtendenza rispetto alle disposizioni nazionali, ha negato per oggi alcune graduali riaperture di attività quali, tra le altre, librerie e negozi per bambini. Si valuterà di nuovo per il 26 aprile.

La nuova ordinanza emanata da Solinas rende obbligatorio ciò che prima era discrezionale in diversi comuni: l’utilizzo, appunto, di guanti monouso e mascherine per recarsi all’interno degli esercizi commerciali. Dovranno essere “mantenuti per l’intero periodo di permanenza all’interno della struttura”.

Anche per quanto riguarda l’attività motoria è possibile svolgerla nelle “immediate vicinanze della propria abitazione con il rispetto delle distanze minime di sicurezza da qualunque altra persona di almeno un metro e, comunque, muniti di adeguata mascherina”.

Nell’ordinanza ai luoghi chiusi e interdetti all’accesso delle persone, come parchi e giardini pubblici, sono state aggiunte le spiagge. Inoltre si stabilisce anche la chiusura delle attività commerciali nelle giornate festive del 25 aprile e del primo maggio.

Martedì, 14 aprile 2020

L'articolo Mascherina obbligatoria in negozio e anche per la corsetta sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.