Mari Ermi e Maimoni: chioschi senza energia anche a Pasqua e d’estate?
Il cantiere avrebbe dovuto aprire a fine estate

Foto Gianni Meli

È arrivato il mese di marzo e non c’è traccia dei mezzi meccanici che dovrebbero scavare per portare l’energia elettrica ai chioschi di Mari Ermi e Maimoni. L’opposizione del Comune di Cabras attacca l’amministrazione: “È ancora tutto fermo nonostante le promesse”.

“I lavori”, incalzano i consiglieri di opposizione Antonello Fara, Federica Pinna, Sara Meli, Antonello Manca e Gianni Meli, “sarebbero dovuti partire alla fine dell’estate e sono stati rimandati ulteriormente a fine novembre. Lo dimostra anche il cartello, che ormai viene coperto dell’erba alta, con la scritta: inizio lavori 12 dicembre 2020 e fine lavori 29 gennaio 2021”.

“Chiediamo di accelerare i tempi per la realizzazione di quest’opera”, affermano i consiglieri, “per consentire alle attività commerciali di avere già l’energia elettrica per le festività pasquali ed evitare il disagio dei lavori a ridosso della stagione estiva”.

L’opposizione, inoltre, ricorda polemicamente che “i soldi per i lavori di elettrificazione sono frutto di un finanziamento regionale di circa 800.000 euro e sono stati ottenuti nel 2017 dalla precedente amministrazione”.

“Questo va ribadito”, puntualizzano i consiglieri di opposizione Antonello Fara, Federica Pinna, Sara Meli, Antonello Manca e Gianni Meli, “perché il sindaco ha sempre accusato la vecchia amministrazione di aver lasciato in eredità enormi grattacapi e debiti, ma mai si ricorda di menzionare i finanziamenti ereditati per i quali basterebbe far funzionare la macchina burocratica da lui rimaneggiata più volte”, criticano “Insomma, i lavori sarebbero dovuti partire molto tempo prima”.

Foto Gianni Meli

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.