I carabinieri di Decimomannu lo hanno identificato come uno degli autori dell'aggressione nei confronti di due persone avvenuta una decina di giorni fa

MARACALAGONIS. Un diciassettenne di Maracalagonis, incensurato, è stato denunciato a piede libero dai carabinieri della stazione di Decimomannu per lesioni personali a conclusione degli accertamenti avviati in seguito alle querele presentate da un operaio ventitreenne di Decimomannu e da un disoccupato ventiquattrenne di Assemini, entrambi incensurati.

Il minorenne insieme ad altre persone non ancora identificate, il 15 febbraio, aveva aggredito e malmenato, per futili motivi riconducibili a dozzinali diverbi sorti sul social network “Instagram”, i due querelanti che riportarono lesioni al volto guaribili in 30 giorni (il ventitreenne) e 40 giorni (il ventiquattrenne) secondo le prognosi redatte dai medici di turno al pronto soccorso dell’ospedale Brotzu di Cagliari.

Determinanti per l’identificazione del minorenne sono state le immagini del pestaggio riprese dalle telecamere di un impianto di videosorveglianza. I militari stanno ora cercando di identificare anche gli altri protagonisti della turbolenta e inqualificabile vicenda. Gian Carlo Bulla

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.